Print Friendly, PDF & Email

“La nostra lotta è contro l’azzardopatia e non contro la libera iniziativa economica. La politica è fatta di scelte e abbiamo dato priorità alla salute dei cittadini”.

Lo ha detto Sara Seccia, Consigliere Comunale M5S Roma, durante un convegno che si è tenuto a Guidonia Montecelio. “Il problema dell’Italia è che le leggi per contrastare la ludopatia sono sempre state legate a decreti che in passato non hanno portato a nulla, come è successo per il decreto Balduzzi. A Roma lo scorso anno sono stati spesi nel gioco 5 miliardi di euro, una parte dei quali va allo Stato, ma gli interessi erariali non possono andare oltre la salute dei cittadini. Sappiamo che i nostri interventi politici ed i regolamenti locali sui giochi vanno a colpire economicamente le sale, ma siamo sicuri di aver fatto la scelta giusta. Non vogliamo punire chi sta nel settore legale, ma solo limitare il problema della ludopatia. E’ necessario inoltre capire meglio come vengono utilizzati i soldi che vanno allo Stato. Con il dl Abruzzo, ad esempio, sono state alzate le tasse sul gioco, ma poi i fondi non sono finiti per la ricostruzione delle città terremotate. La situazione è sfuggita di mano”.

Commenta su Facebook