azzardo

(Jamma) – «A Reggio Emilia continua a crescere l’allarme azzardopoli. I dati del 2017 vedono una ulteriore drammatica ascesa». A denunciarlo i parlamentari Davide Zanichelli, Maria Edera Spadoni, Maria Laura Mantovani insieme alla capogruppo in consiglio comunale Alessandra Guatteri. Quest’ultima è inoltre firmataria della proposta di delibera comunale depositata nel 2016 che prevede una limitazione degli orari e il divieto di pubblicità in ambito comunale.

«Basta attendere, emaniamo subito la delibera comunale a firma M5S emendamendata dal Comune seguendo le indicazioni migliorative dell’ottima delibera regionale che sta già producendo effetti. Ma oltre al distanziometro (inserito grazie ad un emendamento del M5s in Regione con Andrea Bertani e fatto proprio dalla maggioranza) occorre mettere una limitazione agli orari, come previsto nella nostra proposta di delibera e iniziare a vietare la pubblicità nell’ambito comunale»: lo dichiara Alessandra Guatteri co firmataria della proposta di delibera comunale depositata nel 2016.

«Da mesi – aggiunge Guatteri – attendiamo un cenno dall’assessore Maramotti. Noi siamo pronti. Non c’è tempo d’attendere, mettiamoci al lavoro e diamo questo segnale alla cittadinanza, siamo sicuri che in consiglio comunale la maggioranza a favore sarà schiacciante ben oltre quella della maggioranza dei 5 Stelle, anche altri consiglieri comunali l’approveranno».

 

«L’allarme legato al gioco d’azzardo deve trovare una risposta nella politica – spiegano i parlamentari del Movimento 5 Stelle – i nostri colleghi Silvestri e Baroni alla Camera hanno già depositato la legge per il divieto totale di pubblicità. L’azzardo come il fumo nuoce alla salute, per questo ne va vietata la pubblicità. Il futuro – proseguono i pentastellati – si costruisce con lo studio, il merito, l’impegno per il prossimo non con il pensiero diffuso del tentare la sorte come avviene oggi».

Commenta su Facebook