calabria

«Avevamo fatto mancare il numero legale come centro sinistra durante l’ultima seduta del Consiglio regionale per evitare che venisse approvata, considerata l’assenza in Aule del centrodestra, la legge che modifica l’attuale disciplina del gioco d’azzardo in Calabria. Ora dopo l’appello lanciato da Don Panizza si richiede ad ognuno di noi un supplemento di riflessione. Ognuno di noi sa che la ludopatia costituisce un grave problema sociale, ancora più grave in Regioni fragili come la nostra. Bene ha fatto don Giacomo Panizza a lanciare un appello alla riflessione all’intero Consiglio regionale in vista della seduta del 12 in cui si dovrebbe approvare la legge». Così in una nota i consiglieri regionali del PD in Calabria.

Articolo precedenteSnaitech accanto a Care & Share con il progetto “Light for the Future”
Articolo successivoManovra, ACADI: “Giochi, tra priorità e urgenze il riordino distributivo dei prodotti”