L’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli comunica in una nota che, a parziale modifica della determinazione direttoriale n. 125127/RU del 23 aprile 2020, in data odierna (29 aprile) è stata emanata una nuova determinazione direttoriale che prevede l’impossibilità di riapertura della raccolta, anche presso esercizi per i quali non vige obbligo di chiusura, delle scommesse su eventi sportivi e non sportivi, ivi compresi quelli simulati e della raccolta tramite dispositivi elettronici del tipo “slot machines”, – inizialmente prevista per l’11 maggio p.v. – e la possibilità di raccolta solo in modalità on-line delle scommesse che implicano una certificazione da parte di personale dell’Agenzia.

Advertisement

E’ disponibile il testo della determinazione direttoriale n. 125127/RU del 20 aprile 2020, come consolidato dalla successiva determinazione di modifica

DIREZIONE GENERALE 1
Prot.: 125127/RU Roma, 23/4/2020 DETERMINAZIONE DIRETTORIALE {Testo consolidato a seguito della determinazione direttoriale prot. 129586/RU del 29 aprile 2020}

CONSIDERATO che l’organizzazione Mondiale della Sanità il 30 gennaio 2020 ha dichiarato l’epidemia da COVID-19 una emergenza di sanità pubblica di carattere internazionale; VISTA la delibera del Consiglio dei Ministri del 31 gennaio 2020 con la quale è stato dichiarato, per sei mesi, lo stato di emergenza sul territorio nazionale relativo al rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili; VISTO il decreto legge 23 febbraio 2020, n. 6, convertito in legge, con modificazioni, dall’articolo 1, comma 1, della legge 5 marzo 2020, n. 13, recante “Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabilisull’intero territorio nazionale”; VISTO il decreto legge 25 marzo 2020, n. 19, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 25 marzo 2020, n. 79, recante “Misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID -19”, che ha, tra l’altro, abrogato il citato decreto legge n. 6 del 2020, ad eccezione degli articoli 3, comma 6-bis e 4; VISTI i DD.PP.CC.MM. 8 marzo, 9 marzo e 11 marzo 2020 con i quali sono state previste limitazioni all’apertura di esercizi commerciali con l’eccezione di tabaccai ed edicole nei quali è prevista attività di gioco pubblico; VISTA la Direttiva del Direttore dell’Agenzia n. 89326 del 12 marzo 2020, con la quale si chiedeva ai concessionari del gioco pubblico e alle rivendite di generi di monopolio di bloccare le slot machines e di disattivare i monitor e i televisori che trasmettono estrazioni ed eventi sui quali è possibile scommettere (“10&Lotto”, “Winforlife”, eventi sportivi, non sportivi e virtuali); VISTA la determinazione direttoriale del Direttore dell’Agenzia n. 96788/R.U. del 21 marzo 2020, che ha disposto la sospensione della raccolta dei giochi che comportano attività estrazionali o di certificazione che coinvolgono personale dell’Agenzia;

DIREZIONE GENERALE 2

VISTA la determinazione direttoriale del Direttore dell’Agenzia n. 102340/R.U. del 30 marzo 2020, che ha disposto la sospensione della raccolta del gioco, presso gli esercizi per i quali non vige obbligo di chiusura, anche dei giochi numerici “10&Lotto”, “Millionday”, “Winforlife” e “Winforlife Vincicasa” nonché delle scommesse su eventi sportivi e non sportivi, ivi compresi quelli simulati, consentendo solo la vendita delle lotterie istantanee “Gratta&Vinci”; VISTI i DD.PP.CC.MM 1 e 10 aprile 2020 che hanno adottato ulteriori disposizioni attuative del citato decreto legge 25 marzo 2020, n. 19, con efficacia fino al 3 maggio p.v.; CONSIDERATO che con nota prot. n. 123757/R.U. del 22 aprile 2020, il Direttore dell’Agenzia ha informato il Ministro dell’Economia e delle Finanze di voler avviare, in considerazione delle iniziative in fieri e delle tempistiche relative alla c.d. “Fase 2” dell’attuale emergenza epidemiologica, un graduale ripristino delle attività di gioco secondo criteri che privilegino motivi di salute pubblica; RITENUTO che l’Agenzia debba adottare ogni misura finalizzata al contenimento del contagio assicurando i servizi essenziali in materia di giochi, quali le funzioni di controllo:

IL DIRETTORE GENERALE DETERMINA

ARTICOLO 1

È disposta presso gli esercizi per i quali non vige obbligo di chiusura: dal 27 aprile 2020 la ripresa della raccolta dei giochi numerici “10&Lotto”, “Millionday”, “Winforlife” e “Winforlife Vincicasa” le cui estrazioni avvengono da remoto, mantenendo in ogni caso l’obbligo di spegnimento dei monitor e dei televisori; dal 4 maggio 2020 la ripresa della raccolta dei giochi “SuperEnalotto”, “SuperStar”, “SiVinceTutto SuperEnalotto”, “Eurojackpot”, “Lotto tradizionale” le cui attività estrazionali e di controllo verranno effettuate nel rispetto delle misure di sicurezza sanitaria.

ARTICOLO 2

Dal 4 maggio 2020 è disposta la ripresa della raccolta in modalità on-line delle scommesse che implicano la certificazione a parte dell’Agenzia.