Dal 25 giugno 2021, nella zona gialla, sono consentite le attività di sale giochi, sale scommesse, sale bingo e casinò, anche se svolte all’interno di locali adibiti ad attività differenti, nel rispetto dei limiti orari agli spostamenti di cui ai provvedimenti adottati in attuazione dell’articolo 2 del decreto-legge n.19 del 2020, nonché da protocolli e linee guida adottati ai sensi dell’articolo 1, comma 14, del decreto-legge n.33 del 2020.

E’ quanto prevede un emendamento al Dl Riaperture all’esame della 12a Commissione della Camera e presentato dai deputati di Italia Viva Ungaro, Noja e Vitiello.