Esplorare i confini tra il gioco d’azzardo e la regolamentazione finanziaria. E’ questo il tema della conferenza annuale dei regolatori del gioco d’azzardo europei riuniti quest’anno a Cipro anche per celebrare il trentennale della fondazione del Gruppo.

La Conferenza del Gaming Regulators European Forum si è aperta oggi con l’intervento di Savvas Perdios, Vice Ministro del Turismo di Cipro, per poi proseguire con un intervento di Kieran O’Keeffe, Segretario generale di EUROMAT su stato attuale dei metodi di pagamento autorizzati nelle giurisdizioni GREF, sia terrestri che online.

Nella giornata di domani sono previsti interventi di esperti di Finanza globale, analisti e responsabili delle delle tecnologie di regolamentazione del mercato. E’ prevista una presentazione di prodotti per il  gioco d’azzardo e le loro caratteristiche finanziarie, restrizioni sui contratti per differenza da parte dell’Autorità europea degli strumenti finanziari e del mercato (ESMA) e dalle autorità nazionali di regolamentazione finanziaria. Nel pomeriggio si parlerà della situazione attuale a livello europeo, focus sulla Norvegia, valutazione di come la regolamentazione finanziaria possa integrare la regolamentazione del gioco d’azzardo per bloccare o interrompere i pagamenti.

 Prevista una sessione di lavori sulla presentazione delle valute virtuali, presentazione dell’Autorità per i servizi finanziari maltesi (MFSA) sul regime regolamentare relativo alle attività finanziarie virtuali e ai relativi servizi e fornitori di servizi (ICOS, token di sicurezza), presentazione della Maltese Gaming Authority (MGA) del suo Sandbox Framework per l’accettazione delle attività finanziarie virtuali e l’uso della tecnologia di Ledger distribuito all’interno dell’industria del gioco e le sue interazioni con il regime di regolamentazione finanziaria, insieme ai requisiti di revisione imposti dall’autorità per l’innovazione digitale maltese. Come da tradizione consolidata la conferenza offrirà diversi tavoli di discussione sui temi della dipendenza da gioco d’azzardo e promozione del gioco responsabile.

 

Commenta su Facebook