grosseto
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – “In un anno e mezzo abbiamo fatto ciò che il Pd non è riuscito a fare in dieci anni“. Il sindaco di Grosseto, Antonfrancesco Vivarelli Colonna, e l’assessore al commercio, Riccardo Ginanneschi, replicano ai consiglieri del Pd e della lista Mascagni sulla bocciatura del Consiglio comunale dell’emendamento per il regolamento per l’esercizio del gioco lecito.

“Questa è la verità che non va giù alla minoranza, Pd e Lista Mascagni, che, su un tema delicato per la nostra società come il Gap, intervengono con dichiarazioni fuorvianti. Il regolamento c’è ed è il primo adottato dal Comune di Grosseto. E’ dal 2003 che gli apparecchi sono legittimamente in esercizio ed è quindi già da quella data che la questione poteva essere regolata dagli amministratori di centrosinistra, con Mascagni seduto tra gli scranni della maggioranza – continuano Vivarelli Colonna e Ginanneschi -. Con serietà e con tutti gli approfondimenti del caso questa giunta si è messa al lavoro assieme agli uffici comunali per arrivare al risultato concreto, come siamo abituati a fare. Accettiamo le critiche, a patto che siano fondate. E quelle del Pd e della Lista Mascagni è chiaro che non lo sono“.

Commenta su Facebook