Quindici giorni, poi si prenderanno le decisioni. Con l’alta probabilità di “estendere il green pass” per evitare, in autunno, un nuovo aumento dei contagi. Lo dice al Corriere della Sera Mariastella Gelmini, ministra per gli Affari regionali, che apre anche, se necessario, all’obbligo vaccinale: “Non è un’eresia”.

All’obiettivo dell’80% dei vaccinati mancano ancora un 13% di italiani, ma secondo Gelmini è ancora presto per dire se l’effetto green pass sia stato minore rispetto alle attese: “È ancora presto – dice – per fare un bilancio, perché i dati sono condizionati dall’effetto ‘generale agosto’. Del resto era prevedibile un rallentamento di queste ultime settimane nella campagna di vaccinazione. Saranno decisivi i dati dei prossimi quindici giorni. L’utilizzo del green pass può essere esteso”.