curcio 2

“A Faenza è andato in scena un nuovo esempio di incoerenza e non conoscenza del settore degli apparecchi da intrattenimento da parte del mondo della politica, in particolare del Movimento 5 Stelle, che continua a organizzare convegni in materia di gioco senza una percezione reale del settore ma solo con proclama demagogici volti al consenso popolare”.

Così Raffaele Curcio, presidente dell’Associazione Nazionale Sapar, commentando gli esiti del convegno organizzato venerdì scorso a Faenza dal gruppo pentastellato dell’Emilia Romagna dal titolo “L’azzardo non è un gioco”, durante il quale sono intervenuti anche Matteo Mantero (M5S Senato) e Andrea Bertani (M5S Emilia-Romagna).

“L’intervento della Sapar al convegno è stato necessario per mettere un po’ di ordine ai tentativi poco chiari dei politici di affossare un solo settore del comparto gioco sotto la veste strumentale della tutela del giocatore potenzialmente patologico”.

Commenta su Facebook