Nell’ambito dell’esame del Dl su “Misure urgenti di crescita economica e per la risoluzione di specifiche situazioni di crisi” presso le Commissioni riunite Bilancio e Finanze della Camera è stato approvato l’emendamento dei relatori che prevede “A decorrere dall’anno 2019, al comune di Campione d’Italia è corrisposto un contributo nel limite massimo di 5 milioni di euro annui, per esigenze di bilancio, con priorità per le spese di funzionamento dell’ente, a valere sulle somme iscritte nel capitolo 1379, denominato « Contributo straordinario al comune di Campione d’Italia », dello stato di previsione della spesa del Ministero dell’interno”.

Silvia Fregolent (Pd), affermando che “il suo gruppo è sensibile alla situazione finanziaria del comune di Campione d’Italia, di cui si occupa l’emendamento 38.38 dei relatori”, fa presente “che avrebbe apprezzato se il Governo e la maggioranza avessero riservato la stessa attenzione ai comuni colpiti dagli eventi sismici del centro Italia, come prevedevano i subemendamenti testé respinti”.

Maria Elena Boschi (Pd), condividendo l’intervento dell’onorevole Fregolent, ha richiamato l’attenzione del Governo “alla situazione delle popolazioni colpite dagli eventi sismici del centro Italia”. In proposito, ricorda che “le opposizioni si sono rese disponibili su questo tema, consentendo di lasciar valutare ammissibile una proposta dei relatori palesemente inammissibile rivolta alle popolazioni colpite dagli eventi sismici”. In merito all’emendamento 38.38 dei relatori, pur evidenziando che simili interventi erano già stati adottati in passato, non comprende “perché ora il contributo concesso al comune di Campione d’Italia sia di tipo permanente.

Le Commissioni, con distinte votazioni, respingono il subemendamento Marattin 0.38.38.19 e respingono gli identici articoli aggiuntivi Pastorino 38.07 e Pella 38.022 e l’articolo aggiuntivo Pella 38.010.

Commenta su Facebook