I deputati di Italia Viva Massimo Ungaro (nella foto) e Mauro Del Barba, e i colleghi del PD Raffaele Topo e Umberto Buratti, hanno presentato nelle Commissioni riunite Bilancio e Finanze della Camera due emendamenti identici al Dl Aiuti, con cui propongono una soluzione alla questione della scadenza, imminente, delle concessioni per la raccolta delle scommesse.

Il testo delle proposte emendative è il seguente: “A causa della straordinarietà e della imprevedibilità degli eventi scaturenti dalla situazione di emergenza epidemiologica da COVID-19 e dell’impossibilità di delineare un quadro economico adeguato ad identificare l’equilibrio finanziario delle concessioni oggetto di gara, nonché al fine di consentire il progressivo allineamento temporale delle concessioni per la raccolta dei giochi pubblici, per le concessioni per la raccolta delle scommesse su eventi sportivi, anche ippici, e non sportivi, ivi compresi gli eventi simulati, i termini per l’indizione delle procedure di selezione, come definiti dall’articolo 24 del decreto legge 26 ottobre 2019, n. 124, convertito, con modificazioni, dalla legge 19 dicembre 2019, n. 157, sono prorogati al 31 dicembre 2022. Le concessioni in essere, nonché la titolarità dei punti di raccolta regolarizzati ai sensi dell’articolo 1, comma 643, della legge 23 dicembre 2014, n. 190, nonché dell’articolo 1, comma 926, della legge 28 dicembre 2015, n. 208, sono prorogate, previo adeguamento delle medesime alla normativa vigente e presentazione di adeguata garanzia, al 30 giugno 2023. Ai fini della proroga di cui al comma 1, gli importi da versare a titolo di proroga, relativamente al periodo compreso tra il 1 luglio 2022 e il 30 giugno 2023, sono determinati ai sensi dell’articolo 1, comma 1048 della legge 27 dicembre 2017 n. 205. Con provvedimento dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli sono definite le modalità per il versamento delle somme dovute a titolo di proroga di cui al comma 2. I versamenti sono effettuati entro il 31 luglio 2022 per le somme relative al periodo compreso dal 1° luglio 2022 al 31 dicembre 2022, ed entro il 31 gennaio 2023 per il periodo compreso tra il 1° gennaio 2023 e il 30 giugno 2023”.

Articolo precedenteDl Aiuti, scommesse: bandi di gara prorogati al 31 dicembre 2022 (con concessioni valide fino a giugno 2023). La proposta di Forza Italia
Articolo successivoMancato pagamento imposta su scommesse: Commissione Tributaria di Catanzaro accoglie ricorso esercente, annullato avviso di accertamento emesso da ADM