tv minore

“E’ terrificante si voglia lavorare su un tema delicato come la ludopatia attraverso questo strumento. Di Maio vuole cancellare ogni pubblicità. Non ha alcun senso, i casinò sono una cosa, il gioco online un’altra: è doveroso distinguere e ragionare sulle regole. Primo, perché molte società sportive sono sostenute da queste aziende, secondo, perché una volta varata la norma spariranno le società italiane, diventeranno estere e continueranno a fare pubblicità online”.

Così il deputato Alessio Butti (FdI) sul decreto dignità e il divieto di pubblicità per il gioco.

Commenta su Facebook