Se sara’ confermato quanto anticipa il ministro Di Maio per la prima volta, dopo anni, non ci saranno nuove tasse su gioco legale, slot e scommesse

“Abbiamo fatto quasi le 4 del mattino per chiudere i numeri della manovra. Un lavoro complesso che ha visto il coinvolgimento di tutti i ministeri e che nelle prossime settimane sarà integrato anche grazie al contributo del parlamento”. E’ quanto afferma in una nota il ministro Luigi Di Maio. “Sono davvero tante le novità che vanno incontro alle attuali esigenze del Paese e degli italiani” anticipa Di Maio.

“Abbiamo stanziato 1,6 miliardi per l’internazionalizzazione e l’export, così da dare forza alle nostre imprese che possono esportate all’estero il nostro Made in Italy. Dal prossimo luglio partirà l’assegno unico familiare, che verrà dato sia ai lavoratori dipendenti che alle Partite Iva. Per la sanità arrivano quasi 4 miliardi. Aumentiamo le indennità di medici e infermieri, e confermiamo il personale Covid per il 2021. 4 miliardi per aiutare i settori più colpiti dal Covid, come il turismo, la ristorazione, i trasporti ecc. Riduciamo il costo del lavoro per le imprese con la decontribuzione del 30% per i lavoratori del sud e la decontribuzione per gli under 35 di tutta Italia. Stanziati i fondi per avviare la riforma fiscale che partirà dal 2022, così da poter ridurre le tasse. E con questa manovra non ci sarà nessuna nuova tassa. Abbiamo pensato anche ai Comuni, per loro oltre 1 miliardo che potranno utilizzare per potenziare i servizi essenziali come il trasporto, servizi sociali e altro. Altre risorse per la scuola così da abolire le classi pollaio e assumere nuovi insegnanti di sostegno. Ci sarà lo stop alla riscossione e all’invio di nuove cartelle fino alla fine dell’anno. Rifinanziamo la cassa integrazione per i lavoratori per tutto l’anno. Così come l’ape sociale e opzione donna. Queste alcune delle principali misure di questa manovra, che ribadisco: dovrà dare risposte agli italiani. Risposte concrete per uscire tutti insieme dalla crisi pandemica”.