Di seguito gli emendamenti al Decreto Ristori presentati al Senatoriguardanti il settore dei giochi e in particolare il Preu sulle slot:

Advertisement

ART. 10

NANNICINI (Pd)

Dopo l’articolo 10, aggiungere il seguente: Art. 10-bis (Proroga dei versamenti del PREU) 1. Ai fini del versamento del prelievo erariale unico sugli apparecchi di cui all’articolo 110, comma 6, lettere a) e b), del testo unico delle leggi sulla pubblica sicurezza, di cui al regio decreto 18 giugno 1931, n. 773, e del relativo canone concessorio, le scadenze relative alle competenze a saldo del quinto e del sesto periodo contabile 2020 sono prorogate, rispettivamente, al 29 gennaio 2021 ed al 22 gennaio 2021 con possibilità di rateizzazione nei seguenti termini: a) il saldo del quinto periodo contabile 2020 può essere corrisposto, a decorrere dal29 gennaio 2D21 e con termine ultimo al 31 agosto 2021, in 8 rate mensili di pari importo, con applicazione degli interessi legali calcolati giorno per giorno; nel caso in cui la scadenza mensile coincida con un giorno festivo, la stessa è posticipata al primo giorno lavorativo successivo; b) il saldo del sesto periodo contabile 2020 può essere corrisposto, a decorrere dal 22 gennaio 2021 e con termine ultimo al 30 aprile 2021, in 4 rate mensili di pari importo, con applicazione degli interessi legali calcolati giorno per giorno; nel caso in cui la scadenza mensile coincida con un giorno festivo, la stessa è posticipata al primo giorno lavorativo successivo.

ART. 10

PITTELLA (Pd)

Dopo l’articolo 10, aggiungere il seguente: Art. 10-bis (Proroga del versamento del PREU) 1. Il versamento del prelievo erariale unico sugli apparecchi di cui all’articolo 110, comma 6, lettera a) e lettera b), del testo unico di cui al regio decreto 18 giugno 1931, n. 773 e del canone concessorio relativo al V bimestre contabile dell’anno 2020 è effettuato in quattro rate mensili di pari importo a partire dal 30 dicembre ed entro il 16 marzo 2021′.

2. A decorrere dal 01 novembre 2020 e sino al 31 dicembre 2021, il versamento del prelievo erariale unico sugli·apparecchi di cui all’articolo 11.0, comma 6, lettera a) e lettera b), del testo unico di cui al regio decreto 18 giugno 1931, n. 773 e del canone concessorio è effettuato, sulla base dei contatori degli apparecchi da intrattenimento rilevati dalla rete telematica pubblica.