Via libera dell’Aula della Camera alla fiducia posta dal governo sul decreto fiscale. I voti favorevoli sono 310, i voti contrari 228, gli astenuti 4. Ora l’Aula passerà all’esame degli ordini del giorno e, successivamente, al voto finale sul provvedimento, che diventerà legge. Il testo non ha subito modifiche rispetto dal Senato, e contiene anche alcune previsioni in materia di giochi, a iniziare dalla norma sul casinò di Campione.

Si prevede in particolare che – entro 30 giorni dalla conversione del decreto – venga nominato un commissario straordinario che avrà il compito di valutare se sia possibile affidare la gestione della casa da gioco a un nuovo soggetto giuridico. Il decreto prevede anche la lotteria filantropica. Al fine di finanziare progetti filantropici gli enti del terzo settore possono effettuare lotterie finalizzate a sollecitare donazioni di importo non inferiore a 500 euro, anche mediante l’intervento degli intermediari finanziari che gestiscono il patrimonio dei soggetti partecipanti. Il ricavato derivante dalle lotterie filantropiche è destinato ad alimentare i fondi dei citati enti per la realizzazione di progetti sociali. Il testo prevede anche il rinvio della lotteria dei corrispettivi al 2020.

Commenta su Facebook