E’ stato costituito l’ufficio di presidenza della Commissione parlamentare per le questioni regionali. Questa dovrà esprimrere il proprio parere su diversi disegni di legge, tra cui anche quelli sul gioco.

In particolare si tratta dei ddl Mantero e altri “Modifiche al decreto-legge 13 settembre 2012, n. 158, convertito, con modificazioni, dalla legge 8 novembre 2012, n. 189, e al testo unico di cui al decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, in materia di limiti all’apertura di sale da gioco e di orari di funzionamento degli apparecchi per il gioco lecito”, Binetti “Disposizioni per la prevenzione, la cura e la riabilitazione della dipendenza da gioco d’azzardo patologico”, Lannutti e altri “Norme per il contrasto, la riduzione e la prevenzione del gioco d’azzardo patologico”, Mirabelli e altri “Disposizioni in materia di riordino dei giochi”, Bertacco e altri “Norme per la prevenzione e il contrasto del gioco d’azzardo patologico, nonché in materia di pubblicità del gioco d’azzardo, di tutela dei minori e di disciplina dell’apertura di sale da gioco”, Pillon e altri “Misure di contrasto al fenomeno della ludopatia e razionalizzazione dei punti di rivendita di gioco pubblico”.

La Commissione bicamerale, composta da quaranta membri, è l’unica espressamente richiamata in Costituzione e ha funzioni consultive, di controllo e di informazione.