Durante la conferenza stampa il Premier Conte oggi a Palazzo Chigi ha puntato l’attenzione sulle misure economiche e i progetti che serviranno a rilanciare l’Italia nonostante il periodo di crisi dovuto al lockdown per il Covid-19. Innanzitutto, bisogna puntare sul turismo perché, ha ricordato il presidente del Consiglio, “la bellezza dell’Italia non è mai andata in quarantena”. “Proprio il turismo, lo spettacolo e le manifatture sono tra i settori più colpiti, questa crisi deve essere l’occasione per ridisegnare il paese che vogliamo. Ora, ha chiarito, arriva “un nuovo inizio. Dobbiamo agire nel segno dello spirito del 2 giugno, nel segno della condivisione”.

“A distanza da circa un mese dal 4 maggio i numeri, possiamo dirlo con relativa prudenza ma con chiarezza, sono incoraggianti. Ora possiamo ripartire”.

Nonostante però la fine delle restrizioni, il premier ha ribadito che “le uniche misure efficaci contro il virus sono distanziamento fisico e uso, ove necessario, delle mascherine. Abbandonare queste precauzioni è una grave leggerezza”.