A testa alta, sperando di aver fatto qualcosa di buono anche per i miei figli. E’ lo sfogo di Pasquale, titolare di una sala scommesse Snai.

Mi chiamo Pasquale,

dal 2006 nel settore affiliato a Snai.

Ho costruito giorno per giorno la mia attività legale, partendo dalle basi, lavorando tante ore al giorno e creando posti di lavoro con la speranza di aver fatto qualcosa di buono anche per i miei figli…

Ma se oggi parlo con loro quasi si vergognano del mestiere del papà.

Il governo ci sta danneggiando non solo economicamente ma anche moralmente…..ma intanto continua a spremerci come limoni.

SE HAI DA DIRE QUALCOSA ANCHE TU, VUOI RACCONTARE LA TUA STORIA DI LAVORATORE DEL GIOCO LEGALE, INVIA UNA EMAIL A [email protected]

o un messaggio via facebook alla pagina Jamma-Il quotidiano del Gioco

Ricordati di indicare il tuo nome