A testa alta, sperando di aver fatto qualcosa di buono anche per i miei figli. E’ lo sfogo di Pasquale, titolare di una sala scommesse Snai. Mi chiamo Pasquale, dal 2006 nel settore affiliato a Snai. Ho costruito giorno per…

Per leggere questo articolo

Accedi o registrati

Articolo precedenteSvezia, salgono a 97 le società con licenza per offrire gioco
Articolo successivoConte: “Fase 3, i settori economici più colpiti vanno sostenuti. La crisi l’occasione per ridisegnare il paese che vogliamo”