ludopatico azzardo gap
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – Il Comune di Castano Primo (MI) ha aderito, assumendo il ruolo di capofila, al progetto ‘Get Lucky’ finanziato dalla Regione, che vede la partecipazione di Azienda Sociale, dei Comuni dei distretti Asl del Castanese e del Magentino e di due cooperative.

Il progetto si propone di attuare interventi di sensibilizzazione soprattutto nei confronti di determinate categorie a rischio – come ad esempio pensionati o inoccupati che frequentano abitualmente locali pubblici – e di proporre misure che possano limitare la pratica del gioco.

Sull’esempio del Comune di Seriate (provincia di Bergamo), la cui collaudata esperienza viene studiata con interesse, si pensa di introdurre limitazioni nell’orario di funzionamento delle macchinette (a Castano ce ne sono 31) e di regolamentare la loro collocazione, lontano da luoghi frequentati da minori. Inoltre, per le persone per le quali la dipendenza dal gioco ha assunto o sta assumendo caratteri patologici, si vuole favorire l’accesso a istituzioni e servizi dai quali possono ottenere aiuto per venire fuori da certe situazioni, come Azienda Sociale (telefono 0331/877298) e il Ser.T Parabiago (telefono 0331/1776260) per aiuto specialistico.

Commenta su Facebook