venezia casino

«Inaccettabili aumenti di stipendio ai dirigenti mentre ci sono lavoratori in cassa integrazione». È il commento del PD comunale e del gruppo consiliare alla notizia del presunto aumento di stipendio ad alcuni dirigenti del Casinò, scelta che pare sia stata decisa nell’ultimo consiglio di amministrazione.

«Tutto questo accade mentre ci sono molti lavoratori ancora in cassa integrazione a 15 giorni al mese, con stipendi ridotti e inevitabili ripercussioni sulle famiglie» ha fatto sapere il PD. «Se il bilancio del Casinò si sta riassestando chiediamo che venga data la priorità ai lavoratori che sono in cassa integrazione».

E’ quanto si legge su la Nuova di Venezia e Mestre.