“Il limite al gioco d’azzardo è un caposaldo del MoVimento 5 Stelle. Per questo abbiamo inserito il divieto della pubblicità del gioco d’azzardo, una proposta di Francesco Silvestri inserita nel Decreto Dignità già nel 2018. Abbiamo anche alzato le tasse e disposto che i sindaci possano conoscere gli orari di attivazione delle macchinette al fine di verificare il rispetto del limite degli orari delle sale slot dei loro comuni (laddove i sindaci virtuosi li hanno disposti). È una battaglia che abbiamo portato avanti con determinazione. Una conquista di civiltà per contrastare una pratica che nuoce alla salute e rovina persone e intere famiglie”. Così su Facebook il deputato M5S, Davide Zanichelli.

Articolo precedenteGratta e Vinci regala 500mila euro a Perugia
Articolo successivoAlba (CN), torna a crescere il gioco d’azzardo. Boffa (vicesindaco): “Con nuova legge regionale abbiamo assistito a inversione di tendenza”