Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) Botta e risposta tra il concessionario della lotteria nazionale e gli operatori di gioco e scommesse online.

Nei giorni scorsi il presidente della Lotteria nazionale, Jannie Haek, ha dichiarato che la  Commissione per i giochi d’azzardo, ovvero il regolatore nazionale, non ha adempiuto al suo ruolo di regolatore. Haek ha fortemente criticato la ‘massiccia concessione’ di licenze da parte della Commissione e presunti deficit dei giochi online. Oggi l’associazione belga degli operatori del gioco d’azzardo (BAGO) ha deplorato le osservazioni fatte dal capo della Lotteria nazionale sostenendo che in questo modo si sminuisce il dibattito sulla protezione dei consumatori e dei gruppi vulnerabili”.

I membri di BAGO denunciano anche l’inesattezza delle cifre denunciate dal capo della Lotteria. “Nel 2015, l’ufficio di revisione del BDO ha valutato il settore del gioco privato in  889 milioni di euro, lontano dal fatturato di 5,3 miliardi di euro di cui parla Haek. “Il settore privato ha contribuito nel 2015 con 210 milioni di imposte, quasi il doppio di quanto menzionato”.
Commenta su Facebook