slot
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – “Una piaga sociale gravissima e sottovalutata quale il gioco d’azzardo patologico. Mi riferisco alla situazione nazionale ma, andando più nello specifico, anche a quella “ciociara”, dove i dati sono estremamente preoccupanti.

Un esercito di giocatori insomma, che affollano giornalmente sale bingo e sale slot, senza contare gli acquirenti di gratta e vinci ed i giocatori di scommesse online”.

Così in una nota l’ex consigliere comunale di Alatri (FR), Francesco Ciavardini.

“La Ciociaria si conferma una delle province dove si gioca di più: nona in Italia nel 2007, decima l’anno successivo, dodicesima nel 2011 e nel 2012. Nel quinquennio considerato, i frusinati hanno speso il 71% in più.

Frosinone viene considerata una delle province più esposte all’offerta di gioco d’azzardo, al pari di Roma, restando nel Lazio.

E anche ad Alatri la situazione non è migliore, sono tanti i casi limite, e tanti altri i casi che hanno superato ormai il sottile limite che distingue la normalità dalla patologia nel gioco d’azzardo.

Occorre subito correre ai ripari, per cercare con ogni mezzo di spezzare le catene che tengono in ostaggio moltissime persone in provincia e nella nostra città”.

Commenta su Facebook