(Jamma) – Sono iniziati i lavori della Conferenza delle Regioni, presieduta dal presidente Stefano Bonaccini. Presenti, il vicepresidente della Conferenza Giovanni Toti, presidente della Liguria, il presidente della Toscana Enrico Rossi, la presidente dell’Umbria, Catiuscia Marini, il presidente della Valle d’Aosta, Pierluigi Marquis, il presidente della Sardegna, Francesco Pigliaru, il presidente della Calabria, Mario Oliverio e numerosi vicepresidenti e assessori regionali.

Molti i punti all’ordine del giorno. Il primo punto all’esame della Conferenza Unificata del pomeriggio, riguarda l’intesa sul riordino dei punti di raccolta del gioco pubblico, ma il tema, a lungo discusso da Regioni, Comuni e Governo, non ha finora trovato l’accordo tra le parti. E’ stato il ministro per gli Affari Regionali, Enrico Costa, ad annunciare nei giorni scorsi che a partire dalla prossima Conferenza Unificata, ovvero quella odierna, avrebbe messo all’ordine del giorno a oltranza l’intesa sulla riforma del settore dei giochi, “diventata ormai improcrastinabile”.

Commenta su Facebook