Cejuego, l’associazione spagnola degli operatori del gioco tra i quali Cirsa e Codere e novomatic Spain, non supporta l’ipotesi di un divieto totale di pubblicità in Spagna, ma chiede l’introduzione di una nuova regolamentazione.

Spagna.- Le autorità stanno discutendo sulla ipotesi di una regolamentazione adeguata per la pubblicità in Spagna. Nel frattempo Cejuego, l’associazione che riunisce i maggiori operatori del settore, ha espresso il proprio sostegno, ma si dice contaria ad un divieto assoluto.
 Alejando Landaluce, presidente della associazione, ritiene che sia necessario “limitare la pubblicità del gioco d’azzardo”. Ho chiesto alle autorità un maggiore controllo, comprese limitazione agli orari di trasmissione. .

“Abbiamo chiesto una regolamentazione della pubblicità per il gioco d’azzardo in Spagna da quando è stata emanata la legge. In effetti, stiamo chiedendo l’applicazione del Decreto “, ho aggiunto.

Gli operatori sanitari hanno espresso il loro disaccordo con l’industria durante un evento di dibattito. È stato organizzato nella Delegazione del governo per il piano nazionale contro la droga.

“La pubblicità sul gioco d’azzardo in Spagna è l’elemento chiave per spiegare il successo del gioco d’azzardo online. Dal momento che non c’è alcun quadro legale, l’autoregolamentazione funziona a malapena. Stiamo chiedendo che gli annunci escludano le celebrità e emilinino i bonus per i nuovi giocatori. Oltre a ciò misure che impediscano ai minori l’accesso ai servi ” , ha detto l’advisor della Communication Users Association (AUC) Alejandro Perales