Kindred Group, attraverso la sua consociata maltese interamente controllata Trannel International Ltd, è stata informata che la Norwegian Gaming Authority ha deciso di ripristinare la multa coercitiva contro Trannel International nonostante i cambiamenti intrapresi da Kindred Group. Kindred Group non è d’accordo e continuerà a contestare il provvedimento nei tribunali

Kindred Group plc (Kindred) nel corso dell’ultimo mese, tramite la sua consociata maltese interamente controllata Trannel International Ltd (Trannel), ha effettuato diversi cambiamenti nella sua offerta per garantire la conformità ai requisiti stabiliti dalla Norwegian Gaming Authority (NGA) dal 2019.

Queste modifiche sono state intraprese per chiarire che la società non si rivolge ai residenti norvegesi.

Kindred sta implementando le seguenti modifiche in linea con i requisiti della NGA: 

  • Modifica della lingua su tutti i siti dal norvegese all’inglese 
  • Rimozione di eventuali bandiere norvegesi da siti Web e canali 
  • Modifica del nome su Storspiller in nome non norvegese 
  • Interruzione di tutte le attività pubblicitarie e di marketing in norvegese 
  • Smettere di offrire agenti del servizio clienti di lingua norvegese 

Nonostante questi cambiamenti e la chiara comunicazione contraria di Trannel, la NGA afferma erroneamente che l’offerta di Trannel si rivolge ancora ai residenti norvegesi e ha quindi deciso di ripristinare la multa coercitiva.

Trannel è fermamente in disaccordo con la valutazione della NGA in quanto è pienamente legale per i residenti norvegesi accedere e utilizzare servizi di gioco d’azzardo internazionali, che sono autorizzati nell’area UE / SEE e offerti in un ambiente sicuro e protetto, Kindred continuerà ad accettare passivamente clienti residenti in Norvegia. La NGA non ha giurisdizione su Trannel in quanto la società è domiciliata a Malta e debitamente autorizzata dalla Maltese Gaming Authority. Pertanto, Kindred è fiducioso che la multa coercitiva non possa essere applicata dalla NGA al di fuori della Norvegia.

Kindred ha richiesto per un lungo periodo una licenza di giocod’azzardo in Norvegia e la società desidera essere parte attiva della società norvegese e contribuire attraverso tasse, investimenti nello sport, sostenendo ONG e istituti di ricerca. 

Kindred crede fermamente che un mercato del gioco d’azzardo con licenza locale, trasparente e non discriminatorio in Norvegia, in cui gli operatori responsabili possano operare sotto la supervisione delle autorità competenti, sia la soluzione migliore per la società, i giocatori e gli operatori norvegesi.

Articolo precedenteGiochi. Allwyn è d’accordo ad acquisire la lotteria britannica Camelot UK Lotteries
Articolo successivoSword of Ares in esclusiva su StarCasinò: fatti trasportare in battaglia e combatti fino all’ultima puntata