cirsa
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – Il colosso spagnolo dei giochi Cirsa Gaming è stato acquisito da fondi di private equity gestiti da The Blackstone Group, i termini economici dell’accordo non sono stati divulgati. Il colosso spagnolo dei giochi era comunque stato valutato tra i 2 e i 2,5 miliardi di euro dall’advisor internazionale Lazard.

Venerdì, Cirsa e Blackstone hanno rilasciato una dichiarazione congiunta dichiarando di aver raggiunto un accordo in base al quale Blackstone acquisirà le attività di casinò, bingo e scommesse sportive di Cirsa in Spagna, Italia e America Latina, ad eccezione dell’Argentina, che continuerà ad esistere come entità separata sotto la gestione del fondatore di Cirsa, Manuel Lao Hernandez.

Le condizioni dell’accordo non sono state divulgate, ma Cirsa, con sede a Barcellona, era stata valutata tra i 2 e i 2,5 miliardi nell’ambito della guerra di offerte pervenute dagli hedge fund e iniziata a febbraio. All’inizio di questo mese, il campo dei possibili offerenti si era riodotto solo a Blackstone e ai rivali di Apollo Global Management.

L’attuale impero di Cirsa comprende 147 casinò, 178 saloni, 70 sale da bingo, oltre 2mila punti di scommesse sportive e oltre 75mila macchine da gioco. Cirsa è anche partner di una joint venture con il bookmaker britannico Ladbrokes nell’operazione di scommesse sportive Sportium. Le entrate della società nel 2017 hanno superato 1,7 miliardi di euro e hanno prolungato la serie di utili trimestrali di Cirsa a 47.

Joaquim Agut, che è stato amministratore delegato di Cirsa dal 2006, diventerà il nuovo presidente della società.

Il fondatore Hernandez ha ringraziato tutto lo staff di Cirsa che ha lavorato per la compagnia negli ultimi quarant’anni, spiegando che ora Cirsa trarrà beneficio dall’entusiasmo e dall’ambizione di Blackstone.

Lionel Assant, direttore del private equity europeo di Blackstone, ha dichiarato che il fondo è “felice di fare questo investimento” e ha dichiarato di essere “entusiasta di sostenere Joaquim e la sua strategia in questa nuova fase con l’espansione organica di Cirsa attraverso acquisizioni in nuove aree geografiche”.

Commenta su Facebook