codere
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) Il Gruppo Codere, multinazionale spagnola nel settore del gioco, ha annunciato oggi i risultati del secondo trimestre. Nel corso di questo periodo il Gruppo ha rafforzato la sua attivitàriportando una ripresa di un impatto positivo in Argentina, Italia e Colombia. In particolare, la domanda e il livello eccellente delle operazioni in Argentina e Messico, insieme al recupero del business in Uruguay, sono stati fondamentali.

In termini globali, il secondo trimestre ha raggiunto un fatturato di 409,4 milioni di euro, il 6,6% in più rispetto ai 383,9 milioni di euro registrati nel 2016, in crescita del 13,2% in Argentina,  7 in Messico e del 5,7% in Spagna.

Il margine operativo lordo ammonta a 63,5 milioni di euro nel secondo trimestre del 2017, inferiore allo stesso periodo del 3,3% , a seguito dell’incremento delle tasse in Argentina e Italia e la debolezza del margine in Spagna. In questo mercato, l’EBITDA, se ponderato, è stato visto come conseguenza della caduta del margine delle scommesse .

Gli investimenti effettuati nel secondo trimestre sono passati da 2.017 a 23,6 milioni di euro, con 16,9 milioni di euro in progetti di manutenzione e 6,7 milioni di euro in crescita. Gli investimenti in crescita sono stati principalmente finalizzati all’acquisizione di operatori di slot  in Italia e all’espansione delle scommesse in Spagna.

Il parco macchine di Codere (escluse quelle gestite da terzi) è rimasto stabile rispetto il 2016, raggiungendo 55.331 unità, compensando la crescita del parco in Italia e la razionalizzazione dei punti vendita in Colombia.

Attività aziendale internazionale

In Italia, il fatturato è sceso del 1,3% a € 81,8 mln , a causa della riduzione degli importi giocati . L’EBITDA rettificato ha raggiunto il 5,6 mm di € nel secondo trimestre del 2017, il 13,8% in mwno rispetto al 2018 a causa della crescita delle imposte a partire dall’aprile 2017. Tuttavia l’ EBITDA registra un miglioramento dell’8,5% rispetto al primo semestre  2016.

 

 

 

 

Commenta su Facebook