gazzetta
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto del Mef riguardante l’approvazione degli indici sintetici di affidabilita’ fiscale, relativi ad attivita’ economiche dei comparti delle manifatture, dei servizi, del commercio e delle attivita’ professionali e di approvazione delle territorialita’ specifiche.

Per quanto riguarda i giochi il decreto fa riferimento all’indice 20) ISA AG54U – applicabile alle attivita’ di: Gestione di apparecchi che consentono vincite in denaro funzionanti a moneta o a gettone (limitatamente alla raccolta delle giocate per conto del concessionario mediante gli apparecchi per il gioco lecito con vincite in denaro di cui all’art. 110, comma 6 del Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza (T.U.L.P.S.), di cui al regio decreto 18 giugno 1931, n. 773, in veste di esercenti o possessori degli apparecchi medesimi), codice attivita’ 92.00.02; Sale giochi e biliardi, codice attivita’ 93.29.30.

Gli elementi necessari alla determinazione del punteggio di affidabilita’ relativo agli indici indicati sono individuati sulla base della nota tecnica e metodologica, delle tabelle dei coefficienti e della lista delle variabili per l’applicazione dell’indice, nonche’ delle analisi territoriali, del coefficiente individuale e delle matrici per l’applicazione.

Gli indici sintetici di affidabilita’ fiscale di cui ai punti da 1 a 25 (tra cui rientra l’ISA AG54U), da 27 a 32 e da 41 a 69 del comma 1, si applicano ai contribuenti esercenti attivita’ d’impresa che svolgono in maniera prevalente le attivita’ indicate nei corrispondenti punti.

L’indice AG54U si applica anche ai contribuenti che svolgono, unitamente all’attivita’ oggetto dell’indice, l’attivita’ complementare di Bar e altri esercizi simili senza cucina, codice attivita’ 56.30.00, se i ricavi delle attivita’ oggetto dell’indice sono prevalenti rispetto a quelli derivanti da tale attivita’ complementare. L’indice AG54U si applica, alle condizioni stabilite nel presente comma, anche in presenza di ricavi, ancorche’ prevalenti, provenienti dall’attivita’ di vendita di beni soggetti ad aggio e ricavo fisso, ad esclusione di quelli derivanti dalla vendita, in base a contratti estimatori, di giornali, di libri e di periodici, anche su supporto audiovideomagnetico, dalla rivendita di carburanti nonche’ dalla cessione di generi di monopolio.

In caso di esercizio di piu’ attivita’ d’impresa, ovvero di piu’ attivita’ professionali, per attivita’ prevalente, con riferimento alla quale si applicano gli indici sintetici di affidabilita’
fiscale, si intende l’insieme delle attivita’ dalle quali deriva, nel corso del periodo d’imposta, il maggiore ammontare di ricavi o di compensi, determinato attraverso la somma dei ricavi o compensi afferenti tutte le attivita’ previste dallo specifico indice.

Gli indici sintetici di affidabilita’ fiscale approvati con il presente decreto si applicano a decorrere dal periodo di imposta in corso alla data del 31 dicembre 2018.

La metodologia seguita per individuare gli specifici indicatori territoriali utilizzati per tenere conto del luogo in cui viene svolta l’attivita’ economica e’ riportata negli allegati: 70.A. per la Territorialita’ del livello del reddito medio imponibile ai fini dell’addizionale IRPEF; 70.B. per la Territorialita’ del livello delle quotazioni immobiliari; 70.C. per la Territorialita’ del livello dei canoni di locazione degli immobili.

Gli ulteriori elementi necessari alla determinazione del punteggio di affidabilita’ relativo agli indici sintetici di affidabilita’ fiscale sono riportati nelle note tecniche e metodologiche della Territorialita’ generale approvata con decreto del Ministro dell’economia e delle finanze 6 marzo 2008 e successive modificazioni, della Territorialita’ del commercio approvata con decreto del Ministro dell’economia e delle finanze 6 marzo 2008 e successive modificazioni e di quelle di cui agli allegati: 72. per le modalita’ di calcolo del coefficiente individuale; 73. per le matrici per l’applicazione.

Gli elementi necessari per la descrizione della metodologia utilizzata per la costruzione degli indici sintetici di affidabilita’ fiscale, sono riportati nella nota tecnica e metodologica.

Per tutti i dettagli consulta la NOTA TECNICA E METODOLOGICA

Commenta su Facebook