slot
Print Friendly, PDF & Email

Nei giorni scorsi una barista è stata aggredita all’interno di un circolo di Brozzi da un cittadino cinese dopo che aveva staccato la corrente elettrica mentre il 63enne giocava ad una slot machine. La lavoratrice ha dovuto agire in tal modo, dopo aver più volte avvertito il 63enne, per il rispetto dell’ordinanza comunale che impone limiti orari al funzionamento delle slot. E’ quanto scrive

Il 63enne, con a carico un vecchio precedente per gioco d’azzardo, quando ha visto lo schermo spento della macchinetta ha cominciato a spintonare la donna – dicendo di aver perso 50 euro.

La difficolta’ nel far rispettare questo tipo di regolamenti e’ una delle problematiche piu’ vilte denunciate da operatori del comparto ed esercenti.

 

 

Commenta su Facebook