ferrara
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – Ad oltre quattro mesi dall’uscita dell’ordinanza comunale (la n. 62893 del 2 giugno 2016), che stabilisce gli orari di funzionamento degli apparecchi per il gioco lecito, la Polizia municipale Terre Estensi ha fatto un bilancio dei controlli eseguiti e dei risultati raggiunti.

L’obiettivo è limitare il funzionamento degli apparecchi per ridurre i fenomeni di abuso in particolare negli orari maggiormente a rischio anche per i minori. “Si è trattato di limitare gli orari di esercizio delle sale giochi e degli apparecchi da intrattenimento collocati anche in altri esercizi commerciali. Gli orari prescritti – dalle 9 alle 13 e dalle 15.30 alle 21 – devono essere chiaramente esposti al pubblico”, precisa la polizia municipale.

Sono stati 65 i controlli eseguiti dal solo Reparto di Polizia Commerciale della polizia municipale, concentrati inizialmente nella parte sud della città e successivamente estesi anche all’abitato di Ferrara, dove sono state aperte delle sale anche in zone molto centrali, Barco e Pontelagoscuro.

Le sanzioni elevate per situazioni irregolari sono state 27, alcune delle quali, hanno permesso alla questura di intervenire con un provvedimento di sospensione delle autorizzazioni di pubblica sicurezza per un periodo di giorni 7 a carico di due attività cittadine. “Nell’ultimo mese di controlli si è riscontrato il sostanziale rispetto dell’ordinanza il che depone favorevolmente sull’efficacia del provvedimento”, conclude con una nota positiva la polizia municipale.

Commenta su Facebook