carabinieri
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – Con l’entrata in vigore della legge regionale sulle slot machine nei locali pubblici riguardante le distanze da luoghi sensibili, molti esercizi commerciali che ospitavano le macchinette hanno dovuto spegnere gli apparecchi perché troppo vicini a scuole, farmacie, bancomat. Per chi non si è adeguato, sono invece scattate le prime multe.

Ben tre locali pubblici di Bistagno (AL) tenevano regolarmente accesi e funzionanti i loro giochi d’azzardo elettronici. In totale le sanzioni amministrative comminate dai carabinieri ammontano a 12.000 euro. I controlli proseguiranno nelle prossime settimane sia in Bistagno sia negli altri comuni della giurisdizione.

Commenta su Facebook