A testa alta Alberto, giocatore, attacca le decisioni del Governo.

“Da semplice scommettitore e fruitore dei vostri servizi voglio esprimere tutta la mia solidarietà a tutte/i voi e urlare la nostra rabbia contro un governo sordo che vuol farci diventare uno Stato etico!?!? Che avessero il coraggio allora di vietare la vendita dei tabacchi alcoolici etc etc. D’altronde cosa ti puoi aspettare da chi vuole che queste attività siano lontane almeno 500 metri da scuole, parchi ecc. Loro i 25/30000 euro al mese (tra le varie voci alla fine guadagnano così poverini) li prendono a prescindere che stiano sfasciando il paese più bello del mondo”.

SE HAI DA DIRE QUALCOSA ANCHE TU, VUOI RACCONTARE LA TUA STORIA DI LAVORATORE DEL GIOCO LEGALE, INVIA UNA EMAIL A [email protected]

o un messaggio via facebook alla pagina Jamma-Il quotidiano del Gioco

Ricordati di indicare il tuo nome