Un locale di corso Palermo, con sala slot, è finito nei guai a seguito dei controlli effettuati dagli agenti di polizia.
Gli uomini della divisione PAS della Questura, infatti, hanno scoperto che sei degli apparecchi presenti, di cui quattro erano usati da giocatori proprio al momento delle verifiche, pur essendo in funzione non erano collegati alla rete AAMS.

Inoltre, le slot erano prive dei titoli autorizzativi previsti dalle disposizioni vigenti. Per queste violazioni, la titolare è stata sanzionata per 46000 euro. E tutti gli apparecchi da gioco sono stati sottoposti a sequestro.