Benedetto Mineo scrive «come nuovo Direttore dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli» ai dipenedenti della Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.


«Mi accingo – commenta il Direttore a svolgere questo importante compito, conscio delle difficoltà dovute alla delicatezza e alla rilevanza della mission dell’Agenzia.

Allo stesso tempo sono consapevole di entrare a far parte di una struttura solida, in grado di sostenere il peso delle sfide che l’attendono, composta da donne e uomini di grande serietà e capacità professionale.

Su queste risorse, sul vostro impegno prezioso, confido di poter contare nell’esercizio del mio mandato a cui mi dedicherò con il massimo del rigore e dello spirito di servizio.

Nel mio percorso professionale ho sempre dato fondamentale importanza al rapporto umano e sono certo che insieme, attraverso la valorizzazione del lavoro quotidianamente svolto da ognuno di voi, sapremo rendere l’Agenzia sempre più moderna, più efficiente e sempre più vicina alle esigenze dei cittadini.

Le persone, infatti, hanno bisogno di sentire la vicinanza di chi è a loro servizio e l’agire del public servant, in qualsiasi contesto e a ogni livello di responsabilità, rappresenta sempre e comunque quello che lo Stato può fare a favore della collettività.

Ecco perché ognuno di noi deve avere coscienza del proprio ruolo all’interno dell’Agenzia, cercando ogni giorno di rinnovare l’energia da mettere a disposizione del bene comune, certi che i risultati arriveranno solo se daremo prova di impegno in questa direzione.

In questo senso e per questi fini è fondamentale lo spirito di corpo e l’orgoglio di appartenere a una ««, quale è la nostra Agenzia».

Commenta su Facebook