tribunale
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) Il Tar Bologna ha respinto la domanda cautelare contro il provvedimento con il quale la Regione Emilia Romagna ha dato attuazione alla legge regionale sul gioco d’azzardo .

Per i giudici, riuniti in camera di consiglio , i motivi dedotti non appaiono supportati da sufficiente fumus boni iuris, avuto riguardo ai chiarimenti forniti in sede difensiva e al corretto bilanciamento di interessi effettuato dalla pubblica amministrazione. E’ stata rilevata anche l’assenza del periculum, stante la natura di atto generale regolamentare impugnato.

La palla passa ora al Consiglio di Stato.

Commenta su Facebook