Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – Linea dura del Comune di Buttapietra (VR) sulle slot machines. Mercoledì scorso il sindaco Sara Moretto ha infatti emesso un’ordinanza con la quale ha imposto una disciplina rigida degli orari delle sale giochi e degli apparecchi da intrattenimento con vincita in denaro.

Il suo provvedimento vuole cercare di porre un argine alla ludopatia. Secondo le nuove disposizioni le sale da gioco autorizzate e gli apparecchi da intrattenimento con vincita in denaro collocati negli altri esercizi commerciali, come bar, ristoranti, alberghi, rivendite tabacchi e circoli privati, dovranno rispettare i seguenti orari: dalle ore 10:00 alle ore 13:00 e dalle ore 17:00 alle ore 22.00 di tutti i giorni, compresi i festivi. Gli apparecchi, nelle ore di sospensione del funzionamento, dovranno essere spenti tramite l’apposito interruttore elettrico ed essere mantenuti non accessibili.

“Il Comune di Buttapietra dispone che in tutti gli esercizi in cui sono installati apparecchi da gioco, il titolare della relativa autorizzazione di esercizio (o titolo equivalente) è tenuto ad osservare anche le seguenti disposizioni: obbligo di esposizione dì un apposito cartello, in luogo ben visibile al pubblico, contenente in caratteri evidenti formule di avvertimento sul rischio di dipendenza; obbligo di esposizione all’esterno del locale di un cartello indicante l’orario di apertura delle sale giochi e di funzionamento degli apparecchi; divieto di pubblicizzare le vincite effettuate nel locale – si legge nel testo dell’ordinanza -. Fatta salva l’applicazione di altre disposizioni dì legge, nonché delle previsioni del codice penale, la violazione alle disposizioni previste dalla presente ordinanza comporta la sanzione amministrativa pecuniaria da un minimo di euro 25,00 ad un massimo di euro 500,00. Il Comune potrà disporre gli importi del pagamento della sanzione in misura ridotta, nonché le sanzioni accessorie di tipo sospensivo o interdittivo, anche per i casi di reiterazione della violazione”.

Commenta su Facebook