Grazie alla collaborazione con Plastic Free, l’azienda ha promosso tre appuntamenti di volontariato aziendale a Milano, Roma e Porcari (Lucca) per raccogliere la plastica abbandonata 

Si stanno svolgendo in questi giorni le giornate di volontariato aziendale promosse da Snaitech, in collaborazione con Plastic Free, la più importante associazione di volontariato attiva nella lotta all’inquinamento da plastica e impegnata nella tutela dell’ambiente con appuntamenti di pulizia di città, spiagge, parchi e fiumi.

Annunciato ad aprile scorso, in occasione della Giornata Mondiale della Terra, il supporto di Snaitech alla causa di Plastic Free si è ulteriormente consolidato grazie alla realizzazione di tre appuntamenti dedicati alla raccolta della plastica abbandonata, che coinvolgono i dipendenti delle tre sedi dell’azienda a Milano, Roma e Porcari (Lucca).

In particolare, nella giornata di mercoledì circa un centinaio di dipendenti delle sedi di Roma e di Lucca si sono recati rispettivamente a Villa Borghese a Roma e a Santa Maria a Colle a Lucca per contribuire alla pulizia di alcune aree verdi delle loro città. È invece previsto per il 1° giugno a Parco Ravizza l’appuntamento di Clean Up Plastic Free milanese a cui potranno partecipare i dipendenti della sede di Milano. 

L’importanza e l’urgenza della situazione ambientale legata all’inquinamento da plastica rendono fondamentale promuovere azioni concrete e partecipate. Per questa ragione, abbiamo voluto organizzare gli appuntamenti di raccolta plastica in 3 diverse città per dare la possibilità a tutti i nostri dipendenti di contribuire ad una nobile azione di pulizia dell’ambiente – ha dichiarato Lavinia Pupelli, Direttore Risorse Umane e Organizzazione di Snaitech -. Con questa azione integriamo due dei pilastri della nostra identità: l’aspetto di sostenibilità ambientale con quello legato alla creazione di una cultura della responsabilità sociale che sia radicata e intrinseca all’identità aziendale, ragion per cui abbiamo voluto programmare i 3 Clean Up days in concomitanza con la nostra Snaitech Sustainbility Week”. 

In preparazione all’evento Snaitech ha organizzato, nei giorni precedenti, un evento digitale in collaborazione con la Onlus per sensibilizzare e informare i dipendenti in merito alle attività di Plastic Free. Sono stati illustrati i progetti portati avanti dall’associazione, l’importanza di un corretto utilizzo e smaltimento della plastica e l’urgenza di agire con tempestività per fermare una situazione catastrofica. Secondo Plastic Free, infatti, se entro il 2050 il trend rimane quello attuale, il peso della plastica nei mari sarà superiore a quello delle creature marine, un danno irreversibile per l’intero ecosistema. 

Di fronte a questa situazione, i dipendenti Snaitech si sono dimostrati entusiasti e contenti di poter essere protagonisti di un’azione concreta e dagli effetti immediati: accompagnati da amici e familiari con guanti e sacchetti, i volontari sono così andati a caccia di plastica, raccogliendo in un solo giorno tra Roma e a Lucca oltre 400 kg tra plastica e altri rifiuti.

L’impegno di Snaitech nei confronti dell’ambiente si riflette in azioni concrete e tangibili, come l’utilizzo di energia elettrica proveniente al 100% da fonti rinnovabili o come l’adesione allo United Nations Global Compact delle Nazioni Unite, la più grande iniziativa a livello mondiale per la sostenibilità aziendale per lo sviluppo, l’attuazione e la divulgazione di pratiche responsabili. Quest’anno inoltre l’azienda ha affrontato, attraverso un articolato processo di raccolta dati, il calcolo dello Scope 3, ovvero delle emissioni indirette presenti dentro la catena del valore dell’azienda che possono essere ridotte tramite azioni dirette ed indirette da parte di Snaitech. Un’ulteriore azione finalizzata ad ottenere una crescita che sia sempre sostenibile e condivisa.