Slovenia. L’Assemblea nazionale slovena ha approvato in seconda lettura gli emendamenti alla legge sul gioco azzardo. La votazione finale sulle modifiche è prevista per il prossimo marzo.

Le modifiche alla legge vigente in materia di gioco d’azzardo puntano a liberalizzare il mercato dei giochi, eliminando la maggior parte delle restizioni alle società propietarie di casinò e di licenze e consentendo a cinque concessionari la gestione delle lotterie anziché le due attuali.

Le modifiche cancellano l’obbligo per le società che desiderano ottenere una concessione per i giochi d’azzardo classici e per i giochi d’azzardo speciali nei casinò di essere organizzate come società per azioni. Non sarà più nemmeno necessario che il richiedente la concessione per giochi d’azzardo speciali abbia sede in Slovenia. La presenza terrestre sarà comunque richiesta per i classici giochi d’azzardo.

Se il disegno di legge passerà senza modifiche, stabilirà un nuovo quadro normativo che rilascerà le concessioni sulla base di una gara pubblica. Le modifiche proposte apriranno potenzialmente le porte al mercato del gioco d’azzardo sloveno agli operatori internazionali e garantiranno il rispetto della legislazione dell’UE.

Transparency International Slovenia ha messo in guardia su ciò che percepisce come un segnale di dubbia trasparenza nelle modifiche proposte, che sono fortemente contrastate dalle parti interessate del settore del gioco e degli enti di beneficenza.

Articolo precedenteScommesse sportive in agenzia: a gennaio 2022 spesi 82,18 milioni (-29,65% sul 2020)
Articolo successivoScommesse ippiche in agenzia: a gennaio 2022 spesi 3,33 milioni (+11,74% sul 2020)