Oggi la discussione in Camera di Consiglio al Consiglio di Stato sulla sospensiva del distanziometro della provincia di Trento. Conclusi i lavori abbiamo sentito l’avvocato Geronimo Cardia che ha dichiarato:

“Si è conclusa la Camera di Consiglio per la discussione della cautelare per confermare la sospensiva delle chiusure, già rilasciata prima di Natale.

Abbiamo chiesto di consentire agli operatori di rimanere in attività nel periodo necessario per il completamento delle attività di verificazione disposte nel giudizio di innanzi al Tar Trento, la cui udienza di merito è fissata nella seconda metà del mese di marzo.

Il Collegio si è riservato. L’ordinanza è attesa nelle prossime ore”.

Articolo precedenteASD SportinsiemeRoma e Fondazione Entain portano in Italia il primo evento europeo
Articolo successivoSvezia meglio che in Bulgaria. Ecco dove si guadagna di più con il gioco d’azzardo (malgrado il mercato illegale)