Don Armando Zappolini, portavoce della Campagna Mettiamoci in gioco, rivendica l’iniziativa che ha portato a bloccare una eventuale modifica alla norma che vieta, dal 2017, in Italia la pubblicità e le sponsorizzazioni da parte di aziende o marchi che operano nel gioco legale.

Parlando in una intervista di gioco d’azzardo Zappolini parla della iniziativa della Sottosegretaria allo Sport Valentina Vezzali di reintrodurre la possibilità di pubblicizzare le attività di gioco legale. “Siamo proprio alla follia: un mondo come quello del calcio dove girano milioni vuole riprendere questo finanziamento sulle spalle della gente, ma che effetto devastante avrebbe sui ragazzi vedere che i loro campioni dello sport portano la pubblicità di queste cose”, ha commentato Zappolini. “Nel 2021, con la pandemia e in un’Italia in crisi, nell’azzardo sono girati 110 miliardi di euro: è una cosa fuori da ogni logica. Partendo dai territori bisogna alzare una barriera di protezione, non si può continuare a prelevare in modo indiscriminato soldi dalle persone, con un rischio oggettivo per la salute”. nella foto Valentina Vezzali

Articolo precedenteUK, la Gambling Commission pubblica l’aggiornamento dei dati di gioco
Articolo successivoScommesse Serie B, Baldini lascia il Palermo: corsa a quattro per la panchina  De Zerbi, a 2,50 su Sisal.it, favorito per guidare i rosanero