“I primi 6 mesi del 2019 sono stati molto vivaci e GLMS ha molti risultati da evidenziare. Siamo stati molto contenti di iniziare l’anno con un seminario su Integrità ed Educazione di grande successo nel Museo Olimpico, a Losanna, che abbiamo organizzato in coordinamento con il Comitato Olimpico Internazionale (CIO). Alla fine del 1° trimestre, siamo anche andati in diretta con i nostri nuovi siti mobili e web, che sono stati molto apprezzati dai nostri membri e partner come una nuova fonte di informazioni chiave per argomenti come integrità ed etica dello sport”. Lo ha detto il presidente di Glms, Ludovico Calvi, nel presentare il rapporto del primo semestre 2019.

“Negli ultimi 6 mesi abbiamo anche avuto la possibilità di partecipare e contribuire a numerosi forum, condividendo le nostre competenze e fornendo esperienza sui servizi di Integrità a soggetti privati ​​e pubblici. Allo stesso tempo, abbiamo avuto il privilegio di continuare a fornire input competenti ai principali progetti di Integrità in corso, come il KCOOS + (Keep Crime Out Of Sport), nonché a iniziare nuove, come IntegriSport. A livello politico, siamo lieti di apprendere che la Convenzione del Consiglio d’Europa sulla corruzione dello sport entrerà in vigore il 1° settembre e attendiamo con impazienza di sostenere efficacemente il Consiglio con i pertinenti flussi di lavoro ormai imminenti.

A livello operativo, come leggerete nella presente relazione, abbiamo segnalato 64 partite ai nostri partner, mentre abbiamo anche sviluppato 37 rapporti di analisi su richiesta dei nostri partner o membri. Allo stesso tempo, facciamo costantemente del nostro meglio per migliorare tutti i nostri servizi di monitoraggio e integrità, compresi i nostri programmi di educazione e prevenzione e siamo sempre disponibili per supportare efficacemente membri e partner nello sviluppo di strumenti di educazione e prevenzione ad hoc in conformità con esigenze normative nazionali e pubbliche.

Uno dei punti salienti degli ultimi mesi è stato anche il nostro contributo chiave alla FIFA Integrity TaskForce in vista della Coppa del Mondo femminile FIFA Francia 2019 ™. Siamo stati onorati di essere l’unica associazione di monitoraggio sull’integrità sportiva senza fini di lucro a far parte della Task Force e a sostenere le sue attività di monitoraggio e integrità. Siate certi che nella seconda metà del 2019 continueremo i nostri sforzi contro le manipolazioni delle competizioni sportive con rinnovato entusiasmo e passione” ha concluso Calvi.

Durante i primi 6 mesi del 2019, GLMS ha segnalato 64 partite ai suoi partners. La grande maggioranza delle segnalazioni ha riguardato il calcio (35 segnalazioni). Il resto delle segnalazioni è stato inviato al Comitato olimpico internazionale (CIO), alla Tennis Integrity Unit (TIU) o alle autorità locali di gioco. Un certo numero di relazioni di monitoraggio dettagliate sono state preparate anche su richiesta di membri o partner.

72 sono stati in totale i match analizzati su richiesta di partner e membri. 37 il numero di rapporti sviluppati su richiesta di partners e membri. Nella prima metà del 2019 sono state ben 432 le segnalazioni inviate ai membri (anche in questo caso con netta prevalenza nel calcio): 17 in Nord America, 312 in Europa, 47 in Asia, 2 in Oceania, 40 in Sud America, 6 in Africa e 8 internazionali.

Di questi 432 avvisi che sono stati creati nei primi 6 mesi del 2019, 311 sono stati creati prima dell’inizio della partita mentre 9 avvisi erano basati su modifiche delle quote in gioco. 112 avvisi sono stati attivati al termine delle partite.

Di questi 432 avvisi, 25 erano in codice rosso e 13 di questi sono stati generati in pre-partita o durante la diretta. Il 61% degli avvisi in codice rosso pre-partita o in diretta è stato chiuso come previsto. Ci sono stati poi 113 avvisi gialli e 199 avvisi verdi. Il resto è il risultato di una richiesta o di informazioni fornite dai nostri membri o partners.
Al fine di raggiungere un report, GLMS genera innanzitutto un avviso, ogni volta che viene rilevata un’irregolarità in termini di modelli di scommesse. Una segnalazione generata porta a una consultazione approfondita con i membri GLMS, nonché a un’indagine approfondita su potenziali motivi che potrebbero giustificare l’irregolarità rilevata nelle variazioni delle quote. Quando l’irregolarità non può essere giustificata per motivi oggettivi e anche le informazioni ricevute dai membri GLMS (anche riguardo ai flussi di denaro) indicano ulteriormente un’irregolarità, GLMS emette un rapporto.
Commenta su Facebook