“Ottimo, è molto semplice. Non ci sono casi conosciuti in Lombardia (come nel resto della nazione) di focolai nei centri di gioco, il settore si è autoregolamentato con rigidi protocolli di sicurezza condivisi a livello nazionale con il ministero della salute e prefetture. Attendiamo con ansia la riapertura visto che motivi per tenerle chiuse non ne esistono. Dopo di che, delle scuse ed una spiegazione”. Così in una nota Sapar in merito all’incontro del Consigliere Regionale con delega alle attività produttive della Lombardia, Gianmarco Senna con i rappresentanti degli operatori del Gioco Legale.

Advertisement