“Da qualche giorno alcune testate giornalistiche sia di carta stampata che televisive si sono accorte che la drammatica situazione del gioco di Stato è reale e sta creando problemi. Si sono accorti che dove obbligano noi alla chiusura prolifera mafia e illegalità. Non vorremmo essere malpensanti, ma questo cambio di sensibilità (tardivo e ancora non sufficiente) coincide con il processo ormai inesorabile di evaporazione dei 5 Stelle. Fatto salvo lo stipendio di 15mila euro per altri 2 anni (tengono famiglia anche loro) rimane il fatto che siano stati pesantemente ridimensionati nei posti che contano. Al di là del Ministro degli esteri tutti gli altri sono stati messi dove non posso fare molti danni. Il bello del giallo sbiadito”. Così in un post su Facebook Sapar.