Si è parlato di gioco pubblico e d effetti della legge regionale dell’Emilia Romagna contro il gioco d’azzardo nel corso di un incontro del candidato Gianfranco Fiorentini con gli elettori di Cesenatico.

Daniele Ferrini (Agisco) è intervenuto nel corso dell’incontro evidenziando che tra gli effetti della legge regionale approvata dalla amministrazione Bonaccini c’è la perdita di qualsiasi valore commerciale delle attività di gioco legale. “Quello della retroattività della norma è uno degli aspetti ai quali dobbiamo opporci con una azione legale” ha detto Ferrini riferendosi al fatto che la norma impone le distanze minime dai luoghi sensibili anche alle attività già autorizzate “ma non dimentichiamoci che c’è anche la questione del valore delle nostre attività. Valore che viene totalmente azzerato nel caso in cui potessimo, a fronte di un ripensamento sulla legge, vendere. Non abbiamo mai avuto la possibilità di un contraddittorio, non ci siamo mai potuti difendere, ogni volta in cui il settore del gioco pubblico è stato oggetto di attacchi”, ha aggiunto Ferrini.