Nell’ambito dell’ordinario dispositivo di controllo economico del territorio e di concorso nel mantenimento dell’ordine e della sicurezza pubblica, la Guardia di Finanza di Vicenza ha portato a termine un’altra operazione di servizio che ha consentito di sanzionare un pubblico esercizio per aver tenuto accesi 7 apparecchi da intrattenimento (cc.dd. slot-machine) fuori dagli orari consentiti dalla Legge Regionale.

Nel Comune di Nanto, infatti, una pattuglia della Tenenza di Noventa Vicentina, durante i servizi di controllo, ha notato che, all’interno di un pubblico esercizio gestito da soggetto di origine cinese, gli apparecchi da intrattenimento erano accesi e in funzione, in violazione di quanto stabilito dalla Regione Veneto che non consente l’esercizio del gioco online presso i pubblici esercizi nelle fasce orarie “protette” (07.00/09.00 – 13.00/15.00 – 18.00/20.00).

L’intervento eseguito ha permesso di sanzionare il titolare del pubblico esercizio con sanzioni amministrative pecuniarie per un totale di 3.500 euro, vale a dire 500 euro per ogni apparecchio rimasto acceso oltre l’orario consentito, e di informare la competente Autorità nella persona del Sindaco di Nanto.

Alcuni giorni addietro, sempre un equipaggio della Tenenza di Noventa Vicentina aveva riscontrato le medesime irregolarità all’interno di un altro pubblico esercizio, ma nel Comune di Pojana Maggiore. Le attività di controllo e monitoraggio degli esercizi commerciali, dove si concentrano apparecchi e congegni da intrattenimento ovvero delle sale scommesse, rappresentano infatti da tempo una costante attività di servizio della Guardia di Finanza, a tutela del gioco pubblico per contrastare eventuali illecite o illegali offerte di gioco a ignari avventori, nonché per proteggere dalla ludopatia le fasce più deboli della popolazione.

Articolo precedenteRoma, approvata mozione per avviare monitoraggio e controlli su applicazione regolamento contro gioco d’azzardo
Articolo successivoGiochi, Global Starnet: Consiglio di Stato sospende esecutività sentenza decadenza concessione slot (TESTO ORDINANZA)