Giornata intensa quella di oggi per le imprese dell’apparecchio da intrattenimento senza vincita in denaro impegnate in una prima riunione tra i rappresentanti delle diverse categorie e, successivamente, con il Regolatore.

Secondo le prime indiscrezioni ci sarebbero buone notizie per gli apparecchi meccanici (calciobalilla, carambole, biliardini ecce) dopo le polemiche dei giorni scorsi, la bagarre che ha visto scendere in campo diversi politici in difesa del biliardino e quindi la modifica normativa approvata con la conversione in legge del decreto di interventi nell’ambito del PNRR.

Tra gli apparecchi da intrattenimento senza vincita in denaro esentati da omologa e quindi procedure di certificazione ci sarebbero per l’appunto i biliardini, i biliardi, le carambole, gli air hockey, i kiddie rides e le freccette.

Anche i flipperini meccanici potrebbero essere, verosimilmente, tra quelli per i quali verrà richiesta l’autocertificazione in modo da poter essere ‘censiti’ e per il quali verrà indicato uno specifico imponibile per il versamento dell’imposta sugli intrattenimenti.

La determina dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli con tutti i chiarimenti del caso potrebbe essere pubblicata già nelle prossime ore.

Articolo precedenteSenato, Commissione d’inchiesta sul gioco: giovedì l’audizione del Presidente della Conferenza delle Regioni
Articolo successivoRapina tabaccheria e fugge con 200 euro di gratta e vinci, denunciato un giovane a Viareggio (LU)