La titolare di una sala giochi e sette clienti sono stati sanzionati dalla polizia per il mancato rispetto delle norme per contrastare la diffusione del coronavirus.

E’ successo nella serata di ieri, martedì 29 dicembre, in un locale di Prato. Gli agenti sono intervenuti dopo aver ricevuto la segnalazione di un assembramento di persone all’interno di un locale. Effettivamente, sono stati trovati e identificati sette uomini, tutti cinesi, intenti a giocare con gli apparecchi. La titolare, una cinese di 52 anni già nota per i suoi numerosi alias, per precedenti legati al gioco d’azzardo e destinataria di un provvedimento di espulsione emesso dalla questura nel 2006, è stata denunciata.