Il Tar della Lombardia ha accolto l’istanza presentata per l’anticipazione della trattazione collegiale del ricorso contro l’ordinanza che impone lo stop a sale giochi, scommesse, bingo oltre che alle slot negli esercizi pubblici.

Il tribunale amministrativo regionale ha accolto la richiesta e anticipato la trattazione al 3 novembre rispetto al 17 novembre come da ordinanza del 21 ottobre scorso. Si tratta di un risultato importante raggiunto dal legale del ricorrente, l’avvocato Cino Benelli, dal momento che rimette sul tavolo la possibilità di un annullamento dell’ordinanza prima della sua naturale scadenza.