Secondo il Gaming Act, gli operatori di gioco svedesi riconosciuti dall’Autorità Spelinspektionen devono garantire che considerazioni sociali e sanitarie siano osservate nelle operazioni di gioco.

Questo, afferma l’Autorità svedese, per proteggere i giocatori dal gioco d’azzardo eccessivo e aiutarli a ridurre il gioco quando c’è un motivo per farlo.

“Lo chiamiamo – si legge in una nota di Spelinspektionen – dovere di diligenza. Il dovere di diligenza include contrastare il gioco d’azzardo eccessivo attraverso il controllo continuo del comportamento di gioco. I licenziatari devono riferire in un piano d’azione come deve essere adempiuto il dovere di diligenza“.

L’Ispettorato svedese del gioco sta attualmente lavorando alla produzione di una guida che chiarirà i requisiti per il dovere di diligenza. Un gruppo di riferimento composto da rappresentanti dell’industria del gioco, dell’Agenzia svedese per la sanità pubblica e delle associazioni di dipendenza da gioco contribuisce con preziose opinioni alla redazione della guida.